Scrub per il corpo fatto in casa

Il termine “saucha” in sanscrito significa pulizia. 

Saucha è una delle componenti dei Niyama (osservanze) nel percorso degli otto passi dello yoga. I Niyama rappresentano delle linee guida personali a cui il praticante si attiene nella ricerca personale e in particolare Saucha rimanda all’idea della purezza interna ed esterna, del pensiero, della parola e del corpo.

Ecco perché credo che prendersi cura del corpo e trattare il nostro “tempio” nel migliore dei modi sia una forma yogica di rapportarci con noi stessi. Progredendo nella pratica tutti i Niyama diventano azioni ed espressioni automatiche del contatto con il Sé, non sono imposizioni ma attitudini naturali. 

Un modo che amo per purificare il corpo, soprattutto la pelle, è quello di usare uno scrub naturale sotto la doccia e preferisco farlo in casa con prodotti facilmente reperibili.

Ecco come realizzo il mio scrub:

  • 4 cucchiai di polvere di caffè
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 2 cucchiai di olio di cocco (io uso questo)
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle (opzionale)
  • 2 cucchiai di sale fino
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • 2 gocce di olio essenziale (a piacere e opzionale)

Applico lo scrub una volta alla settimana particolarmente su gambe, braccia e schiena. Lo massaggio delicatamete per qualche minuto e poi proseguo con la doccia! 

Questo scrub è purificante, il caffè e il sale agiscono contro la ritenzione idrica e gli oli nutrono la pelle in profondità. Dopo averlo utilizzato sentirai la pelle morbida. Io lo uso la sera o comunque evito di esporre il corpo al sole dopo lo scrub.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *